Passa ai contenuti principali

“Come un dio immortale” nel salotto dell'intervistatrice impertinente


Oggi vi invito a seguirmi nel salotto virtuale di Svolazzi e scritture per una delle famose interviste “impertinenti” di Nadia Banaudi. Chiacchierare con lei di alcuni retroscena di “Come un dio immortale” e approfondire alcuni aspetti della storia è stato un vero piacere per me. Nadia ha saputo cogliere con sensibilità e attenzione gli elementi più importanti della storia, e con la grazia che la contraddistingue mi ha messa perfettamente a mio agio per parlare anche delle questioni più delicate.
Spero che sarà un piacere anche per voi leggere l'intervista.

“Come un dio immortale”  - Intervista di Nadia Banaudi

Commenti

  1. Questa intervista stuzzica ancora di più a leggere questo libro. Sicuramente metto in lista tra quelli che prima o poi prenderò, perchè sembra davvero risultare inerente a ciò che spesso leggo, a parte il fantasy. Complimenti davvero Maria Teresi Steri! In particolare mi ha colpito il tempo servito a scrivere il libro (quindici anni! Mamma mia! Bravissima a non mollare mai, alla fine ce l'hai fatta! Sopratutto penso che per scrivere un libro con questo tipo di trama sia davvero complicato e tutto si vorrebbe che sia perfetto!). E poi mi ha stuzzicato il fatto che hai preso spunto da un sogno fatto. Anche io sogno spesso e come te mi sono segnata tutti questi sogni; sarebbe proprio bello poterli un giorno rendere vivi in un libro! E tu ce l'hai fatta! Penso che i libri che partono dai sogni ci lasciano dentro qualcosa di più!
    ANTONELLA AEGLOS ASTORI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio moltissimo, Antonella. E' bello avere in comune l'ispirazione data dai sogni, immagino che per te sia così anche nell'ambito del dipingere.
      Non è per niente facile tradurre l'impulso di un sogno in una storia, come vedi a me sono serviti tanti anni, però sono convinta che gli spunti siano sempre validi. Se leggerai il mio romanzo, ne sarò molto felice :) Sì, in un certo senso di potrebbe proprio dire che si tratta di un fantasy.

      Elimina
  2. Una bellissima intervista e tu come sempre chiara e trasparente. Sono sicura che anche questo romanzo sarà un successo come lo è stato Bagliori nel buio In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per il tuo augurio, Elena! Mi fa molto piacere che ti sono sembrata chiara e trasparente, anche perché come avrai visto gli argomenti tirati fuori da Nadia non erano per niente facili :)

      Elimina
  3. Commento anche qua, come ho scritto sul blog di Nadia il tuo libro lo sto leggendo e mi sta catturando parecchio, ti dirò la mie impressioni, sono solo un po' lenta...il lavoro ruba tempo alla lettura, vorrei fosse il contrario...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo capisco bene, il tempo per leggere è quello che è, per non parlare del fatto che il romanzo non conta certo poche pagine ;) Grazie per aver commentato anche tui!

      Elimina
  4. Una splendida intervista che ho gustato parola per parola: i miei più sinceri complimenti a Maria Teresa e a Nadia Banaudi!
    Per quanto riguarda “Come un dio immortale” confermo che non vedo l’ora di leggerlo e, se Maria Teresa me lo consente, vorrei parlarne anche sull’Angolo di Cle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto Clementina per il tuo apprezzamento. Sarebbe un grande onore essere sul tuo blog con questo romanzo, in ogni caso tengo molto al tuo parere di lettrice, soprattutto sulla parte esoterica ;)

      Elimina
  5. Ringrazio ancora Maria Teresa per aver accettato di rispondere alle mie curiosità. Trovo sempre un valore aggiunto per i libri che l'autore stesso accetta di raccontare meglio, si arricchiscono di quell'aurea misteriosa che li ha ideati e creano un legame ancora più forte con il lettore.
    Lo avrete capito che Come un Dio immortale mi ha conquistata, letteralmente!
    Grazie a coloro che sono passati dal mio blog per la lettura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io sono felicissima che ti abbia conquistata! Sappi che rispondere alle tue domande è stato molto stimolante e torno a ringraziarti per la preziosa occasione che mi hai offerto.

      Elimina
  6. Il cartaceo dovrebbe arrivarmi oggi, e quindi vorrei leggere l'intervista dopo la lettura... sarà il prossimo romanzo dopo quello di Marco Freccero "La follia del mondo". :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh grazie infinite per l'acquisto, Cristina! Spero che la lettura non ti deluda :)

      Elimina
  7. Il bene è tale perché passa attraverso il male e si riscatta: questa è una sorprendente verità. Complimenti per l'intervista molto approfondita e attenta. Non resta che leggere il libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Caterina, mi fa davvero piacere che tu abbia apprezzato l'intervista. Spero che anche il libro ti piaccia ;)

      Elimina

Posta un commento

Ogni contributo è prezioso, non dimenticarti di lasciare la tua opinione dopo la lettura.
Se commenti per la prima volta, ti consiglio di:
1) accedere all'account con cui vuoi firmarti
2) ricaricare la pagina
3) solo allora inserire il commento.
Se vuoi ricevere una notifica per e-mail con le risposte, metti la spunta su "inviami notifiche".
(Ti prego di non inserire link o indirizzi e-mail, altrimenti sarò costretta a rimuovere il commento. Grazie!)